Teatro. Il piccolo principe

12:08


IL PICCOLO PRINCIPE

Lo leggi in 3 minuti.

Lunedì 4 agosto, in piazza S.Vincenzo a Ugento è andato in scena lo spettacolo teatrale "Il piccolo principe", tratto dall'omonimo libro di Antoine de Saint-Exupéry e riadattato dal regista Salvatore della Villa.

La piazza è animata da una melodiosa musica jazz, mentre sotto le stelle il pubblico attende trepidante l'inizio dello spettacolo.

Nel frattempo possiamo dare un'occhiata indisturbati alla scenografia sul palco: ci sono elementi in legno tutti colorati, in armonia con la vivace fantasia di Emilio Urbano, un giovane fumettista che collabora con Disney Publishing Italia.

Ma ecco che da una stradina laterale compaiono i personaggi, in splendidi costumi luccicanti e si mettono a passeggiare tra il pubblico. Un espediente che coinvolge al massimo ognuno dei presenti.
Dopo il fragoroso incidente dell'aviatore nel deserto, il regista e attore Salvatore della Villa sale sul palco e inizia a recitare la parte dello scrittore, Saint-Exupéry.

Chi conosce la storia del meraviglioso libro, sa qual è la gioia di riconoscere ogni personaggio che prende vita. 




Dalla rosa delicata e femminile, al divertentissimo re, all'eccentrico vanitoso, all'inconcludente ubriacone, all'agitato uomo d'affari, allo sfuggente lampionaio, e così via in un turbinio di emozioni che sono libere di espandersi tra gli adulti e i bambini presenti.

Magistrale la recitazione del giovanissimo Giacomo Tortorelli, nelle vesti del Piccolo Principe.

La fiaba moderna nata dalla fantasia di un tormentato aviatore francese nel mezzo della seconda guerra mondiale, continua a divertire e far riflettere.
Un po' come fa lo splendido quarto di luna sul vetro di una finestra di un antico palazzo sulla piazza di Ugento.


Adattamento e regia Salvatore della Villa
Produzione Teatro Mascaranu 2011-2012

Il piccolo principe Giacomo Tortorelli
L'aviatore Alessandro Santantonio
La rosa Sara Perrone
Il re Matteo Padula
L'uomo d'affari Otto Marco Mercante

Musiche e suoni Gianluigi Antonaci
Scenografia e costumi Emilio Urbano

You Might Also Like

0 commenti

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.