RECENSIONE La ladra di Cagliostro

18:49

RECENSIONE LA LADRA DI CAGLIOSTRO
di Giulio LEONI

"La sala del Collegio, nel Palazzo Ducale, risplendeva sotto i raggi del freddo sole mattutino che penetravano dalle grandi finestre, riflettendosi sul sontuoso soffitto decorato con intagli dorati. Anche le enormi tele de Tintoretto appese alle pareti sembravano accendersi di luce propria."

L'autore

Giulio Leoni è nato a Roma nel 1951 ed è conosciuto anche con lo pseudonimo di J.P. Rylan
Negli anni ottanta fonda e dirige la rivista Symbola, dedicata all'analisi della poesia e della letteratura sperimentali.
Insegna Teoria e tecniche della scrittura creativa presso l'Università "la Sapienza" di Roma.
Noto soprattutto per i libri del ciclo dedicato alle avventure investigative di Dante Alighieri, premiato più volte. 
Nei suoi libri affronta spesso temi legati al giallo, l'avventura, la fantascienza e l'orrore, esplorando pressoché tutto il campo del fantastico.
Cura un blog omonimo, che trovate a questo indirizzo.

Recensione

I protagonisti di questa storia sono due.
-Il conte di Cagliostro: è appena arrivato a Venezia con un baule pesantissimo e un aspetto misterioso. Ca' degli Specchi sarà la sua dimora, un palazzo mezzo allagato e con la fama di essere infestato.
Le sue intenzioni sono tutt'altro che chiare, ma ci saranno svelate nel corso del romanzo.
-Serafina: è una ragazzina molto sveglia che vive di furti per le calli di Venezia, ed è la persona giusta per gli scopi del conte, che la accoglie subito in casa sua come aiutante.

Questi due personaggi sono ispirati alle reali figure di Giuseppe Balsamo, conte di Cagliostro e sua moglie Lorenza Serafina Feliciani, vissuti nell'Europa del '700.
I due hanno lasciato una scia di mistero che riguarda la loro vita, giunta fino a noi grazie a storie affascinanti, proprio come questa.
Le loro avventure riguardavano molto spesso truffe ed inganni, a scapito di importanti personaggi dell'epoca.
E La ladra di Cagliostro, ne costruisce di sana pianta una molto suggestiva, dove Cagliostro e Serafina vogliono mettere nel sacco niente di meno che il doge di Venezia.
Ma le cose andranno secondo i loro piani, oppure no?

Gli ingredienti di questo libro sono, in primis l'atmosfera veneziana del 1700, fatta di palazzi sfarzosi e vicoli poverissimi, feste in maschera e torturatori, viaggi in gondola e la prigione dei Piombi.
Ma anche suggestioni di epoca egiziana e addirittura un'affascinante ricostruzione dal sapore massonico della Loggia degli Illuminati.

La ladra di Cagliostro è un romanzo per ragazzi, che si legge benissimo anche da adulti. Scrittura scorrevole e ricca di suspance, grazie alla cupa atmosfera veneziana.
La ladra di Cagliostro, mi ha insegnato:

-chi fosse il conte di Cagliostro. Ammetto che conoscevo solo il suo nome e la lettura di questo libro mi ha spinta a fare delle ricerche;
-alcuni dettagli strutturali della prigione dei Piombi;
-da quali figure fosse retta la Repubblica veneziana del '700.

You Might Also Like

0 commenti

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.