Museo della Corte d'Oro

13:33


MUSEE DE LA COUR D'OR
- METZ

Il nome del museo è dovuto ad un'antica leggenda e dal 1839, anno di inaugurazione, l'edificio ha conosciuto tante modifiche e soprattutto ampliamenti.
Oggi, entrare nel museo "de la Cour d'Or" e attraversare tutti i suoi 4 km di sale espositive, è come immergersi nel caldo e agitato mare della storia e uscirne confusi e stupiti come dopo un viaggio nel tempo.

Il primo consiglio è quello di prendersi almeno un paio d'ore e lasciare tutti i pesi nel guardaroba all'ingresso. Per lasciarsi coinvolgere dall'esposizione infatti, non si deve avere fretta o essere scomodi.
Il secondo consiglio è di munirsi di cartina esplicativa e tenerla sempre sotto mano, in quanto a volte il percorso si fa intricato e seguirne l'ordine è necessario per poterlo capire e apprezzare al massimo.
Ora che siamo pronti, attraversiamo la biglietteria e dopo una rampa di scale ci troviamo faccia a faccia con delle autentiche terme gallo-romane. Da qui in poi possiamo aspettarci di tutto, le sorprese saranno infinite e alla fine ne rimarremo stupefatti!

Il museo, dopo i numerosi ritrovamenti archeologici del secolo scorso, si è organizzato in aree tematiche che attraversano le epoche, da quella celtica a quella medievale, fino ad una ricca esposizione di belle arti moderne e contemporanee.
Il fil rouge che unisce una così grande vastità di oggetti è la città di Metz e i suoi dintorni, dove in effetti è stata rinvenuta la maggior parte di questi beni.
Le sale sono ampie e permettono, anche con un gran numero di visitatori, di avere il proprio spazio e di gustarsi la mostra. Non mancano però le sorprese, come angusti passaggi bui e ricchi di mistero, luminosi cortili, torrette d'epoca sulle quali salire, un immenso granaio con pavimento originale, un'intera cappella ricostruita nel museo e c'è addirittura spazio per un piccolo auditorium e una zona relax con divanetti.

Ma entriamo nel cuore dell'esposizione, qui di seguito troverete alcuni dei più bei scatti fatti alla collezione.

Mosaico di epoca gallo-romana


Particolari dall'interno delle terme

Fibule bronzee di epoca romana


Area dedicata ai ritrovamenti di uso quotidiano, epoca romana



Ricca collezione di stele funerarie e sepolture di pregio, epoca romana


Resti di luoghi fulcro della vita quotidiana: il forno e un tratto di acquedotto, epoca romana


Scheletri e corredo funerario, epoca medievale


Arte gotica

Granaio di Chèvremont





Soffitti lignei decorati e ritrovamenti d'epoca medievale




Arte rinascimentale, tarsie su mobili pregiati




Collezione dedicata alla comunità ebraica della regione









Panorama della pittura europea dal 18° al 20° secolo, con sezione dedicata all' "Ecole de Metz"

Il museo ospita inoltre una ricca biblioteca storica, consultabile negli orari d'apertura dello stesso.
Quello che manca è forse un cafè dove fermarsi a prendere fiato dopo questo lunghissimo cammino nei secoli.

Fino al 19 maggio il museo ospita una simpatica esposizione per i più piccoli, sull'illustratore Toni Ungerer.




Inoltre fino al 16 giugno, accoglie una sorprendente collezione contemporanea, con opere dell' "Ecole de Paris", ma questa è un'altra storia...

Il museo "de la Cour d'Or" è aperto tutti i giorni, dalle 9 alle 18, escluso il martedì.
Entrata gratuita tutte le prime domeniche del mese.
Sito internet ufficiale: http://musee.metzmetropole.fr/

You Might Also Like

2 commenti

  1. Complimenti francesca... ottima descrizione dell'ampia offerta che il museo offre...
    continua sempre così.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio tantissimo! E' stato un articolo impegnativo, per la ricchezza del museo :-) Buona cultura...

    RispondiElimina

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.