Noah

16:04


 NOAH

Appena uscito in Italia, Noah, l'ultima fatica di Darren Aronofsky fa discutere il mondo intero.
Protagonista della pellicola, l'immenso Russell Crowe. 
Vediamo cosa dice in un'intervista a Parigi per la presentazione del film.

Comment Darren Aronofsky vous a-t-il présenté le projet?
(Come le ha presentato il progetto Aronofsky?)

Il ma dit: <Je vais te donner le titre du film et te faire deux promesses. Le titre, Noé, celui de la Bible et je te promets que tu n'auras pas à porter de sandales et que je te filmerai jamais sur le pont de l'arche entre un éléphant et una girafe.>
(Mi ha detto: <Ti dico il titolo del film e ti faccio due promesse. Il titolo è Noé, quello della Bibbia e ti prometto che non dovrai portare i sandali e non ti filmerò sul ponte dell'arca tra un elefante e una giraffa>.)

Et ça a marché?
(E ha funzionato?)

Tout acteur attend un film comme Noé et un réalisateur comme Aronofsky. C'était un projet pour lequel il éprouvait une vrai passion. Nous avons très vite entamé une série de conversations, mélange de réflexions philosophiques et de considérations cinématographiques.
(Tutti gli attori aspettano un film come Noé e un regista come Aronofsky. Era un progetto nel quale era molto coinvolto. Abbiamo iniziato subito una serie di conversazioni tra riflessioni filosofiche e considerazioni cinematografiche.)

Vous a-t-il poussé au maximum?
(E aveto spinto al massimo?)

Je ne crois pas que c'était délibéré, mais certains réalisateurs sont tellement dans leur truc qu'ils ne se rendent pas compte de ce qu'ils vous demandent... Ils s'étonnent vraiment que vous réclaimiez une pause après vingt prises d'une sequence de combat sous une pluie glaciale en plein hiver, alors qu'ils sont restés assis, au sec et bien couverts, derrière le moniteur.
(Non credo fosse intenzionale, ma alcuni registi sono così presi dalle loro cose che non si rendono conto di ciò che gli dite... Si stupiscono veramente che chiedete una pausa dopo 20 riprese di una scena di combattimenti sotto una pioggia glaciale, visto che loro sono seduti ben coperti e all'asciutto dietro lo schermo.)

Vous êtes-vous documenté?
(Lei si è documentato?)

J'ai lu énormément de textes et j'ai été surpris de voir que Noé était cité dans toutes les religions. Mêmes les Aborigènes d'Australie parlent du déluge. J'en ai conclu que le déluge a vraiment eu lieu et qu'il était censé apprendre quelque chose aux hommes.
(Ho letto un'enormità di libri e mi sono sorpreso a vedere che Noé veniva citato in tutte le religioni. Anche gli Aborigeni australiani parlano del diluvio. Ne ho concluso che sia avvenuto davvero e che avrebbe dovuto insegnare qualcosa agli uomini.)


Il film è spettacolare per tutti i 140 minuti. Può vantare una scenografia audace e affascinante e certamente un cast eccezionale, tra cui compaiono Emma Watson, Jennifer Connely, Anthony Hopkins e Logan Lerman.

Ogni particolare è curato per rendere il risultato grandioso. Abbondano gli effetti speciali, che rendono il film epocale.
Quello che fa discutere sono alcune incongruenze con la versione biblica della vicenda.
Ma vediamo cos'ha da dire Aronofsky sulla questione:

"Noé est l'un des premiers super-héros de l'humanité. Distraire et faire réfléchir étaient mes deux priorités. Je voulais prouver qu'on peut faire un blockbuster philosophique."
(Noé è uno dei primi supereroi dell'umanità. Intrattenere e far riflettere erano le mie due priorità. Volevo provare a realizzare un colossal filosofico.)

Aronofsky, per noi ci sei riuscito con ottimi risultati. Il massimo dei voti al film, che fa riflettere deliziando la vista!

Intervista estratta da 20minutes del 9 aprile 2014.

You Might Also Like

2 commenti

  1. L'ho vedrò il prima possibile... grazie per l'anteprima.

    RispondiElimina
  2. E' stato un piacere! :-) buona visione

    RispondiElimina

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.