Temple Neuf

18:59


TEMPLE NEUF - METZ

Tempo di lettura 4 minuti.

Considerato il simbolo della città di Metz, questo tempio troneggia al centro di un'isola naturale circondata da salici, che si affaccia sulla piazza del teatro cittadino. 
Inaugurato nel 1904, è il più grande luogo di culto protestante della città.

Opera dell'architetto Conrad Wahn, è in contrasto con il resto della piazza de la Comedie a causa dello stile classico e della pietra di Jaumont utilizzata.
Questo contrasto non è fatto a caso: sottolinea invece la volontà di Guglielmo 2° di germanizzare la città.
Ciò si traduce nell'uso di materiali diversi dalla pietra locale, all'occorrenza anche arenaria grigia, ma soprattutto con un stile neo-romanico, ispirato da numerose chiese della valle del Reno. In effetti questo stile era stato imposto dall'imperatore.
Sono caratteristici i coronamenti romboedrici delle torri sulla facciata (unici a Metz); le gallerie dette nane, puramente decorative, in basso alla facciata, con le loro colonne in arenaria rosa; l'insieme della struttura è rinforzata da piccoli archi continui in rilievo; in prossimità degli angoli delle torri, degli animali fantastici simboleggiano i quattro elementi. Quanto ai gargoyles hanno la forma di uccelli, o pesci.
Il portale centrale incorniciato da colonnine in arenaria rosa, accoglie una ricca decorazione di perle, rosette e trafori. Al centro del timpano dell'entrata principale, appare un agnello dorato. Alla base dei due archi successivi all'ingresso, troviamo invece i simboli dei quattro evangelisti.


Il tempio nuovo ha la classica pianta a croce latina, ma una croce ridisegnata per rispondere alle necessità del culto protestante: la navata è corta e ci sono solo due campate.
Le tribune, permettono di moltiplicare i posti vicini al coro; le balaustre laterali poggiano su dei capitelli scolpiti.
Le vetrate d'origine sono andate perse durante le distruzioni della seconda guerra mondiale.

Questo tempio oggi, non è soltanto un luogo di culto, essendo spesso chiuso al pubblico. Ma grazie alla sua posizione, al "giardino dell'amore" che lo circonda e alla sua illuminazione, è sicuramente uno dei monumenti più suggestivi di Metz.

You Might Also Like

2 commenti

  1. Che bella esposizione di questa bellissima chiesa...
    e sempre un piacere leggerti...

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio molto! La chiesa in effetti è un gioiellino... A presto!

    RispondiElimina

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.