RECENSIONE Tutto per una ragazza

18:57


RECENSIONE TUTTO PER UNA RAGAZZA 
di Nick HORNBY

<-Tu credi di non rovinartela. Credi che andare a letto con il padre di tuo figlio sia giusto perché vorresti tenere tutti uniti. Così passano dieci anni, poi altri dieci e ti rendi conto che ormai nessun altro ti vuole più e che hai sprecato tanto tempo per una cosa che qualsiasi persona sana di mente si sarebbe buttata alle spalle anni prima.->

Nick Hornby, l'autore, è nato nel 1957 in Inghilterra e dopo un breve periodo come insegnante, si è dedicato al suo talento: scrivere. I suoi maggiori successi sono i romanzi Alta fedeltà ed Un ragazzo, e l'autobiografia come tifoso dell'Arsenal, Febbre a 90°. Tutti diventati dei film di successo.

Tutto per una ragazza, scritta nel 2007, è una storia comune, narrata in prima persona da un protagonista comune. Ciò che è fuori dal comune è il suo punto di vista!

Sam ha 16 anni, vive nei pressi di Londra e ha la passione per lo skate. Sta cercando di costruirsi un futuro, in modo molto incerto e infantile, ma con la chiara idea in mente di fare tutto ciò che i suoi parenti non sono riusciti a finire: l'università e una famiglia convenzionale.
Non aveva programmato però di conoscere Alicia, la ragazza dei sogni, che sceglierà proprio lui per fare l'amore e rovinargli la vita!
Come prenderà tutto questo il giovane Sam?

Tutto per una ragazza è uno di quei libri che una volta iniziati non poseresti mai prima di essere arrivato all'ultima pagina.
Ci regala il singolare punto di vista di un ragazzo alle prese con il difficile lavoro di crescere, facendoci ridere e anche commuovere, ma soprattutto riflettere. Riflettere su ciò che pensavamo della vita finora e magari rivedere alcune posizioni che credevamo di aver preso!

Se fosse stato possibile avrei preso Sam a sberle molto spesso durante la lettura, ma poi ripensandoci, chi è che ha ricevuto le istruzioni per vivere nel modo giusto? Nessuno!
Ognuno di noi ci prova e anche Sam, tra un errore e l'altro, tra una caduta e una fuga, fa del suo meglio per crescere.
Ha dei valori, delle idee proprie, delle passioni, pochi amici e un genio dello skate che parla con lui dall'alto di un poster in camera. Sarà proprio lui, Tony Hawk, ad aiutarlo nei momenti più duri, facendogli capire che bene o male ce la farà.
Ed è questo ciò di cui Hornby vuole persuaderci: per quanto terribile possa sembrarci il futuro, se lo affrontiamo un passo alla volta sarà meno spaventoso e alla fine, in un modo o nell'altro, ce l'avremo fatta.

Tutto per una ragazza si legge con piacere, ha quasi un andamento da serie TV e non stanca mai. Ma fin da subito si ha la netta sensazione che l'autore non sia il primo arrivato e che abbia da darci molto di più di una storia ben narrata... Alla fine del libro vediamo con piacere che non ci eravamo sbagliati!

Tutto per una ragazza, mi ha insegnato che:

-Nick Hornby è stata una scoperta. Dopo questo voglio certamente leggere gli altri suoi successi;
-I fondamentali dello skate non sono più un mistero per me!;
-Il punto di vista maschile sui problemi della vita non smetterà mai di sorprendermi;
-Non bisogna vivere sempre come se da ogni piccola scelta dipendesse la propria intera esistenza;
-A volte invece, è proprio il momento di fare quella scelta che dia la svolta giusta alla vita;
-Avevo dimenticato cosa significasse l'innocenza adolescenziale;
-I genitori non sanno sempre quale sia la cosa più giusta da fare...
-...a volte invece, lo sanno!

Questa primavera sono iniziate a Roma le riprese dell'adattamento cinematografico del libro Tutto per una ragazza. La sceneggiatura è scritta da Francesco Bruni, Ludovica Rampoldi e Andrea Molaioli, la produzione è della Indigo Film.

You Might Also Like

0 commenti

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.